Ultima modifica: 2 agosto 2015

Scuola dell’Infanzia

scuola dell'infanzia

 PRESENTAZIONE

Le tre scuole per l’Infanzia dell’Istituto Comprensivo Copernico sono funzionanti dalle 7,30 alle 16 con personale statale e, fino alle 18, con il prolungamento di orario gestito dall’Ente Locale. In ogni scuola una delle docenti riveste il ruolo di referente nei confronti della Direzione.

Il calendario scolastico è fissato dal Consiglio di Istituto compatibilmente alle disposizioni nazionali e regionali.

Le scelte psicopedagogiche sono effettuate da tutto il gruppo delle docenti in funzione dell’efficacia degli interventi nella costante ricerca dell’ottimizzazione del servizio e dell’utilizzo delle risorse. Richiedono un modello organizzativo flessibile che prevede la formazione delle sezioni secondo criteri di eterogeneità e l’articolazione, in precisi momenti della giornata scolastica, in differenti gruppi e sottogruppi di lavoro omogenei che accolgono i bambini e le bambine di 3, 4 e 5 anni per rispondere alle specifiche richieste legate all’età.

Le attività nel corso della giornata scolastica sono proposte in tempi e in un’alternanza tali da salvaguardare un adeguato ed equilibrato ritmo di vita e per permettere, ai bambini e alle bambine presenti, opportunità diversificate (di gioco, lavoro e relazione) libere e guidate, in piccolo e grande gruppo, per evitare l’affaticamento e lo stress.

Anche gli spazi interni ed esterni delle scuole sono strutturati in modo articolato ed utilizzati riconvertendone l’uso secondo specifiche programmazioni legate ai momenti della giornata ed ai diversi periodi dell’anno scolastico;

Le sezioni sono suddivise in zone (casetta, costruzioni, biblioteca, giochi da tavolo, grafico-pittorico e manipolazione) che richiamano ad attività specifiche e diversificate, in modo da favorire le capacità autonome di organizzazione e aggregazione nei momenti liberi intorno ad attività costruttive e significative; i laboratori invece sono più specificatamente predisposti per l’esplorazione e la ricerca (psicomotorio, manipolazione, grafico-pittorico, musica e teatro), organizzati e gestiti dalle insegnanti nei momenti ad essi dedicati.

Nell’intento di rispondere nel miglior modo possibile ai bisogni formativi dell’utenza (cognitivo, affettivo e relazionale) senza però trascurare i bisogni primari e la routine, le docenti delle scuole dell’infanzia adottano la massima flessibilità del proprio orario di servizio per garantire, attraverso una conduzione collegiale, l’articolazione in gruppi e sottogruppi diversi dalla sezione, unico modello organizzativo possibile per operare nell’ottica del perseguimento del successo formativo per tutti i bambini e le bambine frequentanti e per la ricerca della massima qualità possibile delle opportunità formative offerte.

Le insegnanti operano per garantire il rispetto e la valorizzazione delle differenze e delle individualità; per questo predispongono situazioni didattiche aperte e percorsi differenziati in modo da offrire opportunità formative tali che, lasciando spazio alle personali strategie di approccio e stili di apprendimento, permettano comunque a tutti di crescere e progredire in ogni campo.